Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style

E’ cosa nota a tutti i designer l’esistenza di determinati stili di design a cui è possibile attenersi o prendere spunto durante la stesura di un qualsiasi progetto grafico: che si tratti di una brochure, un manifesto pubblicitario o di un sito web, poco importa. Palette dei colori, scelta delle immagini, tipografia, background, elementi grafici…ogni stile ha le sue sfumature, le sue regole e le relative potenzialità. Il minimal permette di focalizzare i contenuti con semplicità ed eleganza, il grunge è più adatto ad un pubblico giovanile e fuori dagli schemi e così via, per ogni progetto è possibile indicare uno stile a cui è possibile aderire e, viceversa, un altro assolutamente da evitare.

Dopo questa premessa inauguro quindi una serie di articoli improntata sugli stili del (web)design, in cui analizzeremo le principali caratteristiche di ogni stile e, sulla base di queste, progetteremo e realizzeremo insieme, passo dopo passo, un layout in Photoshop ogni volta diverso.

Il primo – essenziale – step consiste nell’analizzare gli stili in voga nel campo del web design e nel dargli un’etichetta (anche se questo farà storcere il naso ai più sovversivi) che ci permetta di stilare un elenco, anche solo approssimativo, delle tendenze conosciute al momento:

  • Corporate/Business
  • Hand drawn (sketch, watercolor, doodles)
  • Grunge
  • Illustrations
  • Minimal
  • Magazine
  • Natural
  • Organic
  • Typography
  • Vintage / Retrò
  • Web 2.0

La maggior parte dei siti presenti sul web alla data attuale rientra in una di queste categorie, o perlomeno ne è in qualche modo influenzata. L’elenco è ovviamente in continuo aggiornamento dato che, in un domani non troppo lontano, potrebbe nascere un nuovo stile capace di ammaliarci e di diventare presto una moda.

Oggi vedremo insieme che cosa è e quali sono le caratteristiche del Corporate/Business style.

Corporate web design: di che cosa si tratta?

Chi mastica un po’ d’inglese già saprà che il termine “corporate” ha il significato di “aziendale”, basti pensare al coordinato aziendale (biglietto da visita, carta intestata e quant’altro) definito, per l’appunto “corporate identity”; per “Corporate website” si intende quindi il sito vetrina di una società – o comunque di un’impresa aziendale, come ci dice il termine stesso – che presenta sul web il proprio business o, in alternativa, un sito informativo atto a reclamizzare un prodotto commerciale.

I trend di un buon sito in corporate style sono:

  • Rilevanza: Come nel minimal, anche in questo stile gli elementi grafici sono ridotti al minimo per dare maggior risalto ai contenuti e favorire la leggibilità da parte dell’utente. La parola d’ordine è: limitarsi all’essenziale, in altre parole a ciò che realmente ha un’utilità per il visitatore, evitando fronzoli e distrazioni. Il layout deve essere il più possibile professionale e sobrio e il focus sul prodotto o i servizi offerti dall’azienda.
  • Colori: Un sito aziendale deve ispirare prima di tutto fiducia e stabilità; non è un caso che la maggior parte dei corporate site abbia come colori predominanti l’azzurro e il blu ed eviti volutamente tonalità come il nero e il rosso. A tal proposito, comunque, ti consiglio di leggere il mio articolo sul significato inconscio dei colori nel design, in cui approfondisco proprio le sensazioni che determinate tonalità riescono ad infondere.
  • Immagini evocative: le immagini giocano un ruolo fondamentale per attirare l’utente ed esprimere in modo immediato ed efficace i concept basilari dell’attività. Il web è tutto un fiorire di mani che si stringono (rapport, sostegno, fiducia) o in cui germogliano piante (solidità, crescita personale ed economica), di cieli azzurri (serenità, pace, relax, semplicità) e quadretti idilliaci di uomini e donne con larghi sorrisi (soddisfazione, benessere, serenità.) Basti pensare ai siti web (ma anche alle pubblicità) di assicurazioni e banche per rendersi conto di quanto, in determinati settori, si sfruttino proiezioni visive di determinati bisogni emotivi per vendere di più.

  • Immagini informative e dati tecnici: in alcuni settori le immagini evocative sono sostituite da immagini informative e dati tecnici quali bilanci, tabelle comparative e grafici. In questo caso, invece di evocare nell’utente determinate sensazioni più o meno inconsce, l’azienda necessita di mettere bene in vista quante più informazioni possibili. E’ questo il caso, per esempio, di landing page o siti che reclamizzano software o servizi finanziari.

  • Identità aziendale e colori istituzionali: se un freelance può sentirsi libero di stravolgere completamente la sua immagine ogni volta che la fantasia e la voglia di cambiare si fa sentire, questo non è possibile per un’impresa il cui scopo è rafforzare la propria immagine sul mercato e rendere la propria identità solida e continuativa. I colori istituzionali, così come marchi, logo ed eventuali altri segni distintivi, sono l’anima dell’azienda e possono essere modificati solo dopo un’accurata analisi e dietro motivazioni ben più impegnate di uno scanzonato “avevo voglia di cambiare un po’”. Un piccolo esempio? Pensa a Bartolini, il celebre corriere italiano: il primo colore che dovrebbe venirti in mente è ovviamente il rosso, colore istituzionale dell’impresa e dei loro mezzi di trasporto. Ma se una volta giunto sul loro sito web per chiedere informazioni ti trovassi davanti un layout interamente di colore blu? Come minimo ti sentiresti un attimo disorientato, poiché sarebbe venuto a mancare un inequivocabile segno distintivo dell’azienda.

Risorse

Tutorial

Sul web sono reperibili alcuni tutorial veramente completi che possono guidarti alla realizzazione di un sito aziendale. Sono – ovviamente – in inglese, ma di facile comprensione. Che ne dici di darci un’occhiata?

Ispirazione

Letture consigliate

Gli altri articoli di questa guida:

La prossima settimana progetteremo e realizzeremo in photoshop un layout in stile corporate/business. Non perdere l’appuntamento!

Master per Web Designer Freelance
In tutti questi anni abbiamo ricevuto centinaia di richieste di approfondimento sulle numerose tematiche del web design vissuto da freelance. Le abbiamo affrontate volta per volta. Ma ci siamo resi conto che era necessario fare qualcosa di più. Ecco perché è nato One Year Together, un vero e proprio master per web designer freelance che apre finalmente le porte al mondo del lavoro.
Scopri One Year Together »
Tag: ,

L'autore

Web designer, lavora nel campo della grafica e dello sviluppo web da sei anni e al momento oltre a collaborare con una web agency gestisce con successo la sua attività di freelance sotto il nome di mascara design. Come molti freelance si è abituata a gestire più ruoli, spaziando dalla grafica cartacea allo sviluppo del codice xhtml e css; nonostante questo la sua passione rimane, sempre e comunque, la grafica per il web.

Sito web dell'autore | Altri articoli scritti da

Articoli correlati

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli:

32 commenti

  1. JoN
  2. walter
  3. walter

Trackback e pingback

  1. Tweets that mention Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Your Inspiration Web -- Topsy.com
    [...] This post was mentioned on Twitter by Your Inspiration Web, Antonio Capuozzo. Antonio Capuozzo said: RT @YIW: RT @YIW …
  2. uberVU - social comments
    Social comments and analytics for this post... This post was mentioned on Twitter by yiw: RT @YIW Gli stili nel web …
  3. Come realizzare un sito in stile corporate/business? | Your Inspiration Web
    [...] Lunedì scorso abbiamo inaugurato la nuova rubrica dedicata all’analisi dei diversi stili del web design spiegando che cos’e il …
  4. Gli stili nel webdesign: le caratteristiche dello stile grunge | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  5. Raccolta di Pennelli per Gimp e Photoshop in Paper Style | Fedeweb
    [...] segnalarti un’ottima iniziativa di yourinspirationweb, dove viene fatta una panoramica sugli stili nel web design. [...]
  6. Come realizzare un layout in stile grunge? | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  7. Gli stili nel webdesign: le caratteristiche dello stile web 2.0 | Your Inspiration Web
    [...] già analizzato due stili di (web)design: il corporate/business e il grunge; abbiamo anche realizzato due layout molto accattivanti in …
  8. Come disegnare un layout in stile web 2.0? tutorial e psd | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  9. Gli stili nel webdesign: le caratteristiche dello stile vintage | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  10. Come disegnare un layout in stile vintage? tutorial e psd | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  11. Gli stili nel web design: le caratteristiche di un sito in stile magazine | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  12. Come disegnare un layout in stile magazine? tutorial e psd | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  13. Gli stili nel web design: le caratteristiche dello stile organic | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]
  14. Come disegnare un layout in stile organic? tutorial e psd | Your Inspiration Web
    [...] Gli stili nel web design: le caratteristiche del corporate style | Come realizzare un sito in corporate style? [...]

Lascia un Commento

Current day month ye@r *