Come scegliere i colori giusti nella realizzazione di un progetto grafico?

lifecolorIn questo articolo ti parlerò di un argomento a me molto caro: ti mostrerò infatti come il colore influenza inconsciamente molti aspetti della nostra vita e come questo fenomeno venga sfruttato abilmente nella pubblicità e nella grafica, sia cartacea che web.
Inoltre, ti guiderò alla scelta dei colori e degli abbinamenti giusti per i tuoi progetti grafici: quali sono gli abbinamenti da evitare? E quali, invece, sono considerati abbinamenti “cromaticamente corretti”? Scopriamolo insieme.

Per iniziare, ricordiamo che la scienza ci insegna che il colore non è altro che un’elaborazione visiva generata dai segnali nervosi che i fotorecettori della retina inviano al cervello. Non sta a me approfondire questo concetto, prima di tutto perché non mi compete, e poi perché ritengo molto più interessante e stimolante ciò di cui andrò a parlare.

La percezione visiva è quindi a tutti gli effetti creata dal nostro cervello e, come tale, è capace di provocare risposte emotive ed atteggiamenti psicologici diversi. Lo studio di questo fenomeno, che a molto a che vedere con la neurofisiologia, prende il nome di “psicologia del colore”.

Cosa dice, in sintesi, la psicologia del colore?

Il colore è una sensazione che viene recepita dal cervello e che ha quindi effetti sul nostro organismo e soprattutto sul nostro atteggiamento psicologico.

La nostra “tavolozza cromatica personale” dipende cioè dal nostro modo di percepire i colori esterni e da quali concetti emozionali gli associamo inconsciamente, sia sulla base del nostro vissuto personale, sia sulla base del contesto culturale in cui viviamo che ci influenza più o meno indirettamente.

Alcuni esempi?
In linea di massima, i colori caldi (giallo,arancione, rosso) sono stimolanti e positivi, ma anche irruenti e decisi. Il grigio, il nero, il marrone e il bianco sono colori eleganti ma passivi:  freddi e distaccati, vengono spesso associati a sensazioni e situazioni negative o spiacevoli. I colori tenui, come le tonalità pastello, sono rassicuranti e ispirano fiducia. Stessa cosa per il verde e l’azzurro.

Su questi concetti si basa anche la cromoterapia, disciplina interessante e controversa che poggia le sue fondamenta su principi analoghi a quelli che condizionano l’individuo nella scelta del colore degli abiti da indossare sulla base di un determinato stato d’animo.
Secondo la cromoterapia, i colori aiuterebbero il corpo e la psiche a ritrovare un loro equilibrio, e avrebbero effetti fisici e psichici in grado di stimolare il corpo e di guarirlo addirittura da alcune patologie.

Tutto questo cosa ha a che vedere con la pubblicità e la grafica?

In sintesi, appurato che le emozioni hanno molto a che vedere con la vendita di un prodotto, è indiscusso che è anche possibile indirizzare, attraverso l’uso di elementi visivi, la volontà di acquisto di un cliente verso un certo prodotto piuttosto che un altro.
Per esempio, il rosso e l’arancione sono conosciuti come intensi colori emozionali, che stimolano l’aumento del battito cardiaco e del respiro. Inoltre – questa forse non è cosa molto nota- questi colori, applicati nel settore alimentare, incoraggiano i consumatori a mangiare di più e più velocemente.
Una specie di stimolatori emozionali dell’appetito.

Adesso hai capito perché molti del settore scelgono il rosso per il loro brand aziendale, per il colore delle tende o delle tovaglie del ristorante. Se per alcuni può essere una coincidenza, non lo è sicuramente per altri.

E quindi, come scegliere i colori per i nostri lavori grafici?

In nostro aiuto viene l’interessante trattato sui colori di Amanda Vlahakis, che ci spiega il significato di alcuni tra i colori più comuni, e soprattutto, come la percezione del colore può variare sulla base della collocazione geografica, della cultura e dello status degli individui.
Un esempio? Se in molti stati il bianco è il colore dell’amore, del matrimonio e della purezza, in Cina è il colore della morte. Capirete quindi che è facile suscitare sensazioni contrastanti o addirittura opposte utilizzando lo stesso colore.

Comunque, I colori analizzati di seguito hanno lo stesso significato concettuale nella maggior parte delle culture:

  • Rosso: Il colore che l’occhio umano percepisce più rapidamente, anche se recenti ricerche dimostrano che le persone piu giovani e gli anziani hanno difficoltà a percepirlo. Il rosso rappresenta l’energia, la velocità, il  pericolo,  l’ eccitazione, la forza, il sesso.
  • Blu: Il colore preferito dagli europei, soprattutto da quelli di sesso maschile. Il blu rappresenta la sicurezza, la responsabilità, la fiducia.
  • Giallo: Caldo e stimolante come il sole, è il colore dei sentimenti positivi e della  felicità; questo colore è particolarmente amato dai piu’ giovani. Puo’ anche essere associato all’idea del tradimento e della gelosia.
  • Arancione: Un colore caldo e ricco di energia, ottimo per incoraggiare il consumatore all’acquisto.
  • Verde: Colore fresco associato alla natura, alla luminosità e alla speranza. Per alcune persone può assumere la valenza di malattia e superstizione.
  • Viola: E’ un colore spesso associato alla religione, ma è anche considerato un colore regale ed elegante. Inconsciamente viene associato alla spiritualità ed alla dignità.
  • Rosa: Morbido e delicato è usato come simbolo di amore e dolcezza. Attenzione, però: un utilizzo eccessivo di questo colore può essere considerato infantile.
  • Bianco: Purezza, pulizia. Come già accennato in Asia il bianco è legato alla morte.
  • Nero: Può essere  sofisticato, elegante o misterioso, ma simboleggia anche la morte e l’occulto. Comunque, se utilizzato in modo corretto (come spesso è utilizzato nei prodotti di lusso), specialmente in combinazione con l’oro, può creare un effetto molto esclusivo e chic.
  • Oro e Argento: Colori prestigiosi e regali. Tendono ad essere associati ai beni costosi.

Prima di sbizzarrirci con i colori, quindi, è consigliabile dare un’occhiata ai significati reconditi che essi possono trasmettere al nostro target.

Quali sono i colori giusti?

La risposta è una: non esistono i colori giusti, come non ne esistono di sbagliati. Esistono, invece, i colori adatti che ovviamente variano sulla base del progetto su cui stiamo lavorando.
Per trovare questi colori possiamo avvalerci di ottimi strumenti (uno tra tanti: Color scheme designer , che permette di verificare i vari abbinamenti monocromatici/analoghi/complementari) ma soprattutto dobbiamo basarci sull’istinto e sul buon gusto.
Tanto per intenderci, se per un asilo nido posso permettermi colori pastello o fosforescenti e l’utilizzo del giallo e dell’arancione, per un ristorante sofisticato ed esclusivo opterò per colori più soft.

Tieni conto del fatto che i principali elementi che influenzano le prime sensazioni dei visitatori di un sito, o di una realizzazione in grafica in generale, sono proprio il colore e l’abbinamento cromatico. E se non volete far letteralmente fuggire a gambe levate gli utenti, dovete evitare alcuni accostamenti di colore .

Vediamo quindi alcuni degli abbinamenti di colore da evitare sempre e comunque:

  • Blu e Marrone
  • Rosso e blu
  • Verde e Rosso
  • Rosa (in tutte le scale, dal pastello al viola) e verde
  • Rosa (in tutte le scale) e marrone
  • Blu e verde

Viceversa, alcuni abbinamenti di colore adatti e di successo:

  • Rosso e bianco
  • Rosa e nero
  • Blu e arancione
  • Marrone e beige
  • Marrone e oro
  • Viola e argento
  • Grigio e verde

Ricordati quindi che un buon colore (e una scelta azzeccata degli abbinamenti cromatici) può determinare il successo – o la disfatta – di un progetto grafico.

Se vuoi approfondire l’argomento e mastichi un po’ d’inglese ti consiglio la lettura di questo articolo, che offre interessanti spunti ed esempi su come lavorare con i colori sul web.

TEMI E PLUGIN WORDPRESSGRATUITI & PREMIUM

  • Scegli il tema o il plugin che più si addice al tuo business online
  • Scaricalo e installalo gratuitamente, con pochi clic
  • Quando sarai sicuro della tua scelta,
    passa alle funzioni avanzate
Your Inspiration Themes >
Tag: , ,

L'autore

Web designer, lavora nel campo della grafica e dello sviluppo web da sei anni e al momento oltre a collaborare con una web agency gestisce con successo la sua attività di freelance sotto il nome di mascara design. Come molti freelance si è abituata a gestire più ruoli, spaziando dalla grafica cartacea allo sviluppo del codice xhtml e css; nonostante questo la sua passione rimane, sempre e comunque, la grafica per il web.

Sito web dell'autore | Altri articoli scritti da

Articoli correlati

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli:

31 commenti

  1. cry
  2. Weps
  3. Cisco Ludovico
  4. Luca
  5. Max
  6. zattajoy
  7. Marco
  8. andrea
  9. lu
    • antonio rubizzi
  10. Jacopo
  11. claire
  12. roberta
  13. Antonino Reale

Trackback e pingback

  1. 30 siti di colore arancione: vivacità e calore nel web | Your Inspiration Web
    [...] Tanto per restare in tema e vedere nella pratica gli effetti dei colori di cui ho parlato in questo …
  2. Come evitare di realizzare siti amatoriali | Your Inspiration Web
    [...] I colori: l’importanza dei colori in un sito web è ormai argomento trito e ritrito. E allora, perché ostinarsi …
  3. Come realizzare un sito in stile corporate/business? | Your Inspiration Web
    [...] scelta del colore blu ovviamente non è casuale: abbiamo già detto che il blu e il verde sono le …
  4. How to design a corporate/business layout? | Your Inspiration Web
    [...] is not chosen randomly: we have already mentioned that blue and green are the some of the best colors to …
  5. Domande e risposte di maggio | Alessia, scrap & craft...
    [...] http://www.yourinspirationweb.com/2009/05/14/come-scegliere-i-colori-giusti-nella-realizzazione-di-u... [...]
  6. The tell-tale signs of an amateur Web Site and how to avoid them | Your Inspiration Web
    [...] Colors: We have covered how important colors are in a website. Then why does one still happen to find …
  7. Francesca Morlani - Ecco 5 errori da evitare nel tuo sito web
    […] Articolo YIW: Come scegliere i colori giusti […]

Lascia un Commento