Fireworks: come lavorare con le textures?

Prendendo spunto da questo articolo di Arianna, oggi vorrei mostrarti gli ottimi strumenti che Fireworks ci mette a disposizione per lavorare con le textures.
Anche in questo caso il nostro amico Fireworks ci permette di ottenere buonissimi risultati ottimizzando notevolmente i tempi.Naturalmente se dobbiamo realizzare dei giochi di textures abbastanza elaborati è indispensabile utilizzare Photoshop, ma per i lavori semplici e le operazioni di routine Fireworks è una manna dal cielo.

Pennello con texture

Creiamo un nuovo documento di 1680px x 1500px.

Disegniamo un rettangolo delle stesse dimensioni dell’area di lavoro ed assegniamogli un riempimento uniforme di una tonalità che richiama la carta, io ho utilizzato #E7DCCA.

Blocchiamo questo livello.

Selezioniamo lo strumento Pennello.

Nel pannello delle proprietà impostiamo come colore del tratto #D9AA7B e come dimensione 800. Dal menù a tendina selezioniamo il pennello Aerografo con texture.

Infine come texture scegliamo Carta vetrata con opacità 100%.


Tracciamo delle pennellate disordinate lungo tutta l’area di lavoro.

Selezioniamo le pennellate con la freccia nera, impostiamo come metodo di fusione Moltiplica ed abbassiamo l’opacità al 30%.


La nostra texture comincia a prendere forma.

Possiamo sovrapporre tante pennellate alternando diverse textures e giocando con metodi di fusione e opacità, fino ad ottenere il risultato desiderato.

Prima di applicare una nuova pennellata dobbiamo sempre bloccare il livello precedente: Fireworks infatti crea automaticamente il nuovo livello soltanto per gli oggetti vettoriali, dato che il pennello è uno strumento bitmap la pennellata verrebbe sovrapposta all’oggetto sottostante.

Tracciamo una nuova pennellata, questa volta utilizziamo la texture Stucco.

Come metodo di fusione impostiamo Moltiplica al 30%.

Selezioniamo il pennello Carboncino con texture, come colore scegliamo un marrone scuro (#573820) e come texture Stucco.

Clicchiamo sull’area di lavoro in modo da creare delle macchie, impostando diverse dimensioni del pennello.

Come metodo di fusione scegliamo Sovrapponi al 50%.

Ripetiamo la stessa operazione utilizzando la texture Annerito con un’altra tonalità di marrone (#804A31).

Anche in questo caso applichiamo il metodo di fusione Sovrapponi al 50%.

Per finire proviamo a dare un tocco più realistico al nostro effetto carta.

Selezioniamo nuovamente il pennello Aerografo con texture, con dimensione 600 e colore del tratto #D8AC7B, e scegliamo la texture Pergamena.

Applichiamo le nostre pennellate su tutta l’area di lavoro, insistendo particolarmente nella parte centrale del foglio e attorno alle macchie, in modo da sfumarle.

Impostiamo come metodo di fusione Scolora al 40%.

Ecco come appare la grana della texture:

Con poche semplici spennellate siamo riusciti ad ottenere una texture effetto carta invecchiata.

Anche Photoshop ci permette di applicare le textures ai pennelli, ma con Fireworks il lavoro è decisamente più immediato.

Riempimento con texture

Creiamo un nuovo documento e disegniamo un rettangolo delle stesse dimensioni dell’area di lavoro.

Applichiamo un riempimento uniforme sempre di un colore che richiama la carta, ma stavolta più scuro (#9CAD92).

Nel pannello delle proprietà, sotto le impostazioni relative al riempimento, troviamo la voce texture.

Possiamo scegliere una delle textures predefinite oppure, cliccando su Altro, possiamo selezionarne una dal nostro computer.


Io ho scelto una texture effetto “carta vintage” scura, piuttosto graffiata e con delle scritte in nero.

Con questo metodo la texture viene “fusa” con il colore di riempimento.
Possiamo regolare l’opacità in modo da ottenere un effetto più o meno evidente.

E’ possibile applicare le textures anche alle sfumature.

Disegniamo un altro rettangolo di 1680px x 1500px.

Applichiamo un gradiente lineare con entrambi i cursori dello stesso colore (#9CAD92), al primo impostiamo l’opacità al 100% e al secondo a zero. Spostiamo il secondo cursore verso il centro.

Infine applichiamo una texture quadrettata.

Riempimento con motivo

Quest’ultimo metodo ci consente di ottenere risultati interessanti soprattutto per quanto riguarda i piccoli elementi grafici.

Disegniamo un rettangolo arrotondato e diamogli la forma di un cartellino, come abbiamo visto nello scorso tutorial su Fireworks.

Come opzione di riempimento, invece che uniforme o gradiente, selezioniamo motivo.

Trascinando il cursore possiamo muovere la texture all’interno del nostro cartellino fino a trovare la posizione che più ci piace.

E tu che programma utilizzi per lavorare con le textures?

Master per Web Designer Freelance
In tutti questi anni abbiamo ricevuto centinaia di richieste di approfondimento sulle numerose tematiche del web design vissuto da freelance. Le abbiamo affrontate volta per volta. Ma ci siamo resi conto che era necessario fare qualcosa di più. Ecco perché è nato One Year Together, un vero e proprio master per web designer freelance che apre finalmente le porte al mondo del lavoro.
Scopri One Year Together »
Tag: ,

L'autore

Web designer per passione lavora come free-lance con lo pseudonimo Pupixel, nato dalla fusione di "pixel" e "puparrozzini", che è il nome affettuoso con cui chiama i suoi gatti. Nella realizzazione di un sito da molta importanza all'espetto estetico, che deve essere accattivante e curato nei minimi dettagli, pur restando nei canoni dell'usabilità e del buon senso. Oltre al suo lavoro ama alla follia tutti gli animali, in particolar modo i gatti.

Sito web dell'autore | Altri articoli scritti da

Articoli correlati

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli:

6 commenti

  1. Riccardo
  2. fabio

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback disponibili per questo articolo

Lascia un Commento

Current day month ye@r *