Aifon – giorno 6: La Multa

Aifon: E’ il diario di un povero diavolo (io) che ha acquistato l’iPhone4 per imparare a sviluppare le apps ed é rimasto intrappolato nel “gap tecnologico”. Ho deciso di condividere con voi le mie scoperte e le mie pene.

Giorno 6 – La multa

L’app delle ferrovie federali svizzere é veramente portentosa: Scegli una destinazione, ti viene proposto l’itinerario e gli orari ed infine puoi acquistare il biglietto direttamente con l’aifon, one-click (ho visto che anche Trenitalia ne ha una simile).
Il biglietto consiste in un codice QR che il controllore può verificare tramite un apposito lettore.

Ma io sono convinto di avere scoperto una falla di questo sistema ed oggi lo dimostrerò. Documenterò il tutto ed infine scriverò alle ferrovie.

Per ringraziarmi di aver scoperto questa falla mi regaleranno un abbonamento annuale.

Ora, il trucco é semplice. Dal momento che é piuttosto raro che vi sia un controllore sul treno, io mi tengo pronto il pagamento ma lo eseguo solo se lo vedo arrivare. Geniale vero? Spero solo che non avvenga in galleria…

Per testare la falla inizio così a fare avanti e indietro da Lugano con il treno delle 7:02 sperando di incontrare prima o poi un bigliettaio. L’attesa a Lugano é di 25 minuti, giusto il tempo per un paio di birre.
In questo modo scorre la mia giornata fino a che, sul treno delle 16:18 (dopo 17 viaggi), quando ormai sono ubriaco fradicio, mi sembra di intravedere un controllore.

Prontamente premo il pulsante per procedere all’acquisto; il mio biglietto arriva immediatamente ed orgoglioso lo mostro al controllore il quale, dopo averlo scannerato, assume un’espressione identica a quella del dottor Randazzo di Jonny Stecchino quando scopre che Benigni simulava il suo tic alla mano (…”per queste cose c’é il penale…”).
Prende fiato ed esclama compiaciuto:

“Signor Tarchini, “ – azz nel QR ci sono anche i dati personali! –
“facciamo i furbi? Questo biglietto risulta acquistato 37 secondi fa!” -ri azz c’é pure quando l’ho acquistato! –
“ Adesso le faccio una bella multina”.
Io intanto continuo a documentare, nella fattispecie la mia disperazione.

Ma non é finita, con tono sarcastico aggiunge:
“Se lo desidera posso mandare una notifica push nella sua app, così può pagare la multa con il suo aifon”. Non so perché, ma mi é tornato in mente ancora una volta American History X.

Capitoli

Tag: , ,

L'autore

Maurizio è sposato con la triade PHP - MySql - Apache e, non pago, ha un'amante chiamata jQuery. Ha un blog dove cerca di descrivere nei minimi particolari sia la moglie che l'amante. La sua vera specialità è la realizzazione di gestionali complessi anche se non rifiuta mai un sito web. +

Sito web dell'autore | Altri articoli scritti da

Articoli correlati

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli:

  • aifon5
    Aifon -giorno 5: Shake me, me, me

    Aifon: E’ il diario di un povero diavolo (io) che ha acquistato l’iPhone4 per imparare a sviluppare le apps ed é rimasto intrappolato ...

  • iphone1
    Aifon -giorno 4: La bolla

    Aifon: E’ il diario di un povero diavolo (io) che ha acquistato l’iPhone4 per imparare a sviluppare le apps ed é rimasto intrappolato ...

  • iphone1
    Aifon – giorno 3: Panico

    Aifon: E’ il diario di un povero diavolo (io) che ha acquistato l’iPhone4 per imparare a sviluppare le apps ed é rimasto intrappolato ...

31 commenti

  1. Tizionario
  2. Gianluca
  3. yary
  4. Zaso
  5. Giuseppe
  6. cesco99

Trackback e pingback

  1. Aifon – giorno 2: Euforia | Your Inspiration Web
    [...] essere interessato anche ai seguenti articoli:Aifon – giorno 6: La Multa Aifon: E’ il diario di un povero diavolo…
  2. Aifon -giorno 4: La bolla | Your Inspiration Web
    [...] essere interessato anche ai seguenti articoli:Aifon – giorno 6: La Multa Aifon: E’ il diario di un povero diavolo…
  3. Aifon -giorno 5: Shake me, me, me | Your Inspiration Web
    [...] essere interessato anche ai seguenti articoli:Aifon – giorno 6: La Multa Aifon: E’ il diario di un povero diavolo…

Lascia un Commento