Ristoranti e web design: best practices e showcase

Realizzare un sito per un ristorante o un’attività  gastronomica in generale può essere molto stimolante per un designer e, di certo, i modi per attingere ispirazione in tal senso non mancano.

Partiamo dal presupposto che in casi simili non si tratta di vendere o presentare un singolo prodotto, ma di promuovere tramite immagini e sensazioni una vera e propria arte (culinaria, ma sempre di arte si tratta) per cui..spazio alle immagini, ai colori, ai sapori e a tutto ciò che riesce in un modo o nell’altro a risvegliare l’appetito dell’utente.

Non a caso i siti dei ristoranti presenti sul web sono generalmente vivaci e pieni di brio, come tra poco vedremo insieme.

Ma iniziamo dal principio. Stai progettando il layout per un ristorante e hai bisogno di un piccolo input?  In questo articolo vedremo alcune delle best practices/tendenze più in voga nel settore e in più un esaustivo showcase d’ispirazione da cui potrai attingere a piene mani per trovare l’idea giusta.

Realizzare un sito web per un ristorante: best practices

Colori

Ne abbiamo parlato anche in questo articolo sul significato dei colori, ma un piccolo ripassino male non fa:

Per esempio, il rosso e l’arancione sono conosciuti come intensi colori emozionali, che stimolano l’aumento del battito cardiaco e del respiro. Inoltre – questa forse non è cosa molto nota- questi colori, applicati nel settore alimentare, incoraggiano i consumatori a mangiare di più e più velocemente.
Una specie di stimolatori emozionali dell’appetito.

Adesso hai capito perché molti del settore scelgono il rosso per il loro brand aziendale, per il colore delle tende o delle tovaglie del ristorante. Se per alcuni può essere una coincidenza, non lo è sicuramente per altri.

La maggior parte dei siti web inerenti al settore gastronomico ha, di fatto, tonalità cromatiche tendenti al rosso e all’arancione, o comunque predilige colori caldi e vibranti.

Solo in rare eccezioni, soprattutto nel settore dolciario, la tendenza varia a favore di colori più tenui, quasi pastello, in uno stile che richiama – sicuramente non a caso – i “colori confetto”: rosa, celeste, verde pallido.

Anche il nero è un colore che trova molti consensi, specialmente se si intende evidenziare l’eleganza di un locale sofisticato, di alta cucina e certamente non dozzinale.

Tendenze

In questi siti le immagini hanno la priorità assoluta: un trend, forse un po’ abusato ma sempre d’impatto,  fa si che alcune foto vengano inserite nel background, visualizzato a tutto schermo. Le informazioni e i contenuti testuali passano in secondo piano e vengono spesso inserite in sezioni semi trasparenti, il più delle volte allineate a sinistra o in basso per non togliere spazio alle immagini di sfondo.

Quando non inserite nel background, le immagini continuano comunque ad occupare il posto d’onore della pagina: le testate divengono cosi molto evidenti e ancora una volta calamitano l’occhio dell’utente.

Soddisfa gli occhi e allo stesso tempo informa

La maggior parte degli utenti che visita il sito di un ristorante andrà alla ricerca di quattro informazioni basilari: gli orari, il numero di telefono per prenotare, la mappa per raggiungere il locale e i menu.

Questo perché:

  • Se conosce già il locale, certamente è alla ricerca del numero per prenotare o è interessato ai menu;
  • Se non lo conosce, è senz’altro interessato ai menu, agli orari e, eventualmente, a capire come raggiungere il locale.

Ovviamente va benissimo inserire le foto del locale, le foto di piatti invitanti, le news e quant’altro, ma la priorità va data a questi quattro elementi poiché, nel caso questi non vengano trovati nel modo più immediato possibile, le probabilità che l’utente entri in contatto con il ristorante saranno molto scarse.

Mettere il numero di telefono già in Home Page potrebbe essere un buon compromesso, cosi da dare subito un modo semplice e veloce di mettersi in contatti con l’attività.

Incuriosisci e attira l’attenzione con servizi aggiuntivi

Una volta attirata l’attenzione con le immagini, utilizza l’astuzia per incuriosire l’utente in modo originale e spingerlo a ritornare, sul sito e nel locale.

Una buona idea potrebbe consistere nel creare una specie di “calendario eventi” in cui segnare alcuni piccoli eventi, o particolari promozioni:  l’otto marzo aperitivo gratuito per le donne, il 29 aprile un dolce particolare e cosi via. L’uomo è un essere sociale e per sua natura è incuriosito dalle novità e da ciò che non conosce..approfittane!

Un altro modo per attirare l’attenzione e, allo stesso tempo, informare? Un video.
Inserire in home page un video, ovviamente non amatoriale, che mostri gli interni del locale, oppure la cucina (magari con i cuochi intenti a cucinare), o ancora un video di presentazione dello staff. Quale che sia il contenuto, un video dinamico, breve e fuori dalle righe per parlare – e far parlare – di sé.

La pizzeria “Pizzarelli” ha fatto qualcosa del genere, mostrando con un video tutto il processo di lavorazione che sta dietro ad una loro pizza, e devo dire che tra i tanti siti che ho visitato oggi è quello che più mi è rimasto impresso. Sarà un caso?

Infine, un modo per far parlare di sé potrebbe riguardare la creazione di un blog tematico, in cui rilasciare ricette, consigli di cucina e news inerenti il settore gastronomico. Gli utenti potrebbero cosi toccare con mano la professionalità e l’esperienza dello staff del ristorante e allo stesso tempo interagire chiedendo consigli, lasciando feedback e commenti. Un modo come un altro per creare rapport con un pubblico di potenziali clienti e consumatori.

Un po’ di ispirazione: rifacciamoci gli occhi (e il palato)

Ristoranti giapponesi, spagnoli, messicani & co

Pizzerie

Ristoranti vari

Articoli consigliati

Ispirazione: 45 newsletter e-mail inerenti al settore alimentare

Sweet web design: 25+ siti di pasticcerie, cioccolaterie & co

Realizzare un layout accattivante per il sito di una pizzeria

Showcase: 11 siti di pizzerie da cui prendere ispirazione

Showcase: 16 siti di pizzerie

Master per Web Designer Freelance
In tutti questi anni abbiamo ricevuto centinaia di richieste di approfondimento sulle numerose tematiche del web design vissuto da freelance. Le abbiamo affrontate volta per volta. Ma ci siamo resi conto che era necessario fare qualcosa di più. Ecco perché è nato One Year Together, un vero e proprio master per web designer freelance che apre finalmente le porte al mondo del lavoro.
Scopri One Year Together »
Tag: ,

L'autore

Web designer, lavora nel campo della grafica e dello sviluppo web da sei anni e al momento oltre a collaborare con una web agency gestisce con successo la sua attività di freelance sotto il nome di mascara design. Come molti freelance si è abituata a gestire più ruoli, spaziando dalla grafica cartacea allo sviluppo del codice xhtml e css; nonostante questo la sua passione rimane, sempre e comunque, la grafica per il web.

Sito web dell'autore | Altri articoli scritti da

Articoli correlati

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli:

19 commenti

  1. JkL
    • JkL
  2. Enrico

Trackback e pingback

  1. Tweets that mention Ristoranti e web design: best practices e showcase | Your Inspiration Web -- Topsy.com
    [...] This post was mentioned on Twitter by G.D.Federici. G.D.Federici said: RT @YIW: RT @yiw Ristoranti e web design: best …

Lascia un Commento

Current day month ye@r *